AMBIENTE  -  studi e ricerche


Banca dati materiali recuperati dai rifiuti urbani Indagine 2000
A cura di
S. Cerpelloni (Amia Verona S.p.A.); V. Cipriano, R. Viselli (Federambiente)

Data pubblicazione
01/10/2002

Prezzo
Associati: gratuito
Non associati: € 15,00
Disponibile

Presentazione
Lo studio rappresenta l’aggiornamento al 2000 della "Banca Dati Raccolte Differenziate", nata nel 1992 su iniziativa di Federambiente ed Amia Verona S.p.A., e costituisce ormai un autorevole punto di riferimento per comprendere lo stato e gli orientamenti del "sistema Federambiente" in materia gestione dei rifiuti urbani. Dai dati si evidenzia come le imprese associate che hanno partecipato all’indagine hanno raggiunto, mediamente, un quantitativo di rifiuti recuperati dai rifiuti urbani pari a 123 kg/abitante, che costituisce il 23% della media di R.U. prodotti dal campione.

Argomenti
Sono stati considerati 14 materiali raccolti in maniera differenziata ed avviati al recupero (carta, cartone, plastica, vetro, imballaggi in metallo, metalli vari, legno, frazione organica putrescibile, frazione verde, indumenti di scarto, pile esauste, medicinali scaduti, accumulatori al piombo esausti, beni durevoli dismessi) e per ognuno sono stati considerati i seguenti dati: quantità raccolte totali e secondo le varie modalità di servizio, costi di gestione totali e secondo le varie modalità di servizio, modalità operative del servizio, gestione del servizio.