AMBIENTE  -  studi e ricerche


Le responsabilità dei soggetti gestori di servizi pubblici locali nella normativa ambientale
A cura di
Bernardino ALBERTAZZI

Data pubblicazione
01/09/1999

Prezzo
Associati: 
Non associati: € 10,00
Disponibile

Presentazione
La responsabilità in campo ambientale, sia in relazione a condotte che assumono una rilevanza di carattere penale, sia in relazione alle possibili azioni risarcitorie da danno ambientale, si configurano, sempre più frequentemente, come responsabilità connesse all’esercizio di impresa, sia nei casi in cui tale esercizio abbia come unica finalità il profitto, sia nei casi in cui l’impresa è il soggetto preposto ad una gestione efficace, efficiente ed economica dei servizi pubblici, ed in particolare, dei servizi pubblici essenziali (acqua, energia elettrica, gas, rifiuti,ecc...). In ragione di ciò tale responsabilità è ascrivibile ai soggetti preposti alla gestione della stessa. In tutti i casi sopra cit. l’oggetto del servizio pubblico locale, gestito mediante impresa, risulta strettamente connesso alla tutela di beni primari, costituzionalmente tutelati, quali la salute, l’integrità dell’ambiente e del paesaggio, la qualità della vita (la cui protezione è esplicitamente dichiarata quale primaria finalità dell’Unione Europea). Dunque, proprio in ragione della tutela, che si prefigge, di beni primari di rango costituzionale, la normativa ambientale è stata dotata di sanzioni in prevalenza di carattere penale. L’ esatta individuazione dei soggetti responsabili all’interno delle organizzazioni complesse costituisce il presupposto per garantire efficacia al sistema sanzionatorio posto a tutela dell’ambiente. La giurisprudenza del nostro Paese ha adottato come punto di partenza per la definizione delle responsabilità penali dei soggetti preposti all’esercizio d’impresa, l’individuazione dei diretti destinatari del precetto che, di volta in volta, viene in rilievo, individuazione operata sulla base del tenore letterale della norma e, quindi, dalla successiva verifica circa l’eventuale sussistenza di circostanze che la legge espressamente configura quali esimenti o che impongono l’estensione ad altri soggetti delle responsabilità così individuate.

Argomenti
distribuzione delle responsabilità individuazione dei destinatari degli obblighi nella normativa ambientale la valutazione dell’elemento soggettivo: la colpa responsabilità degli amministratori dei servizi pubblici locali: in particolare le aziende speciali e le SpA natura giuridica delle aziende speciali e responsabilità del Direttore e del CdA le società per azioni