AMBIENTE  -  studi e ricerche


Il green public procurement nelle imprese pubbliche di igiene urbana - Analisi di prefattibilità, criteri per la definizione di capitolati per l'acquisto di alcuni beni e servizi
A cura di
Federambiente

Data pubblicazione
01/03/2004

Prezzo
Associati: gratuito
Non associati: gratuito
Disponibile in formato elettronico

Presentazione
Federambiente intende incoraggiare il processo, favorito da una normativa europea sempre più attenta a questi argomenti, che sta portando al consolidamento di una domanda fortemente ispirata a criteri di miglioramento degli impatti ambientali. Per questa ragione, la Federazione intende avviare una politica di sviluppo del Green Public Procurement (GPP) tra le imprese pubbliche di igiene urbana ad essa associate. Il lavoro parte da un'analisi degli acquisti di beni e servizi effettuati su di un campione di imprese associate con l'obiettivo di conoscere la dimensione economica dei beni e dei servizi acquistati, le modalità di acquisto, la eventuale presenza di criteri ambientali negli acquisti e la eventual disponibilità ad accogliere ed implementare criteri di preferibilità ambientale.

Argomenti
Inquadramento normativo Indagine sugli acquisti di alcune imprese associate a Federambiente I criteri ambientali: mezzi veicolari, prodotti cartacei, cartucce di inchiostro e toner, acqua destinata al consumo umano L'esperienza di Vesta S.p.A. Venezia L'esperienza dello pneumatico GT3 messo a punto da Novamont e Goodyear Documento orientativo sulle attrezzature per ufficio