news

17/10/2018 16.00 - Gare gas, la Calabria ritenta la via del commissario

Secondo tentativo della Regione Calabria di commissariare l’Atem Cosenza 1 per far partire la gara per la distribuzione gas (QE 7/9). E questa volta l’operazione potrebbe andare a buon fine.
Se in occasione della designazione di Andrea Cuzzocrea il Tar Catanzaro aveva accolto il ricorso del Comune cosentino che ne contestava l’incompatibilità in forza delle cariche già ricoperte, due giorni fa lo stesso Tribunale ha respinto la richiesta di sospensiva contro la nuova nomina.

A quanto si legge nell’ordinanza, la Regione si era mossa immediatamente dopo la prima sentenza dei giudici per designare il sostituto di Cuzzocrea, con il Decreto del Presidente della Giunta regionale n.80 del 31 luglio 2018. Il Comune di Cosenza ha impugnato anche questo atto ma il Tar (in attesa del merito) ha respinto l’istanza di sospensiva, “ritenuto che le censure formalizzate con il ricorso non siano assistite dal necessario fumus boni iuris”.

Quanto al primo motivo di gravame, dice il Tribunale, risulta “immune da vizi il potere sostitutivo esercitato da parte della Regione Calabria ex art. 14, comma 7, L. 23 maggio 2000, n. 164 atteso che, in ogni caso, è ampiamente decorso il termine semestrale previsto dall’art. 4, comma 2, D.L. 21 giugno 2013, n. 69, scaduto il quale la Regione ha legittimamente proceduto alla nomina di un commissario ad acta”.

Con il secondo motivo il Comune faceva riferimento proprio alla sentenza del 30 luglio 2018 su Cuzzocrea. Per il Tar, però, da essa “non deriva alcuna preclusione in ordine alla facoltà di nomina, da parte della Regione, del commissario ad acta essendosi limitato, il dictum giudiziale, a censurare la pregressa nomina soltanto per ragioni attinenti alla conferibilità dell’incarico al soggetto designato, senza porre in dubbio la persistenza del potere sostitutivo regionale”.

Come noto, la nomina dei commissari è uno degli strumenti principali per sbloccare l’impasse sulle gare. E la Calabria risulta essere la prima ad avere attivato tale procedura, sia per Cosenza 1 che per Reggio Calabria – Vibo Valentia.