news

13/01/2018 16.10 - Migranti: Ismu, 120mila persone sbarcate in Italia nel 2017 (-34%) (2)

(AdnKronos) - Nel 2017 si stima che 3.116 migranti siano morti o dispersi nelle acque del Mediterraneo, principalmente nella rotta del Mediterraneo Centrale dal Nord Africa verso l'Italia. Lo scorso anno, si sottolinea nel rapporto della Fondazione Ismu, ci sono stati 18 morti e dispersi ogni mille sbarcati, la proporzione più alta dal 2014.

Tra le nazionalità dichiarate al momento dello sbarco in Italia nel 2017 hanno prevalso quelle della Nigeria, della Guinea, della Costa d’Avorio e del Bangladesh. In Grecia sono giunti soprattutto siriani, iracheni e afghani. In Spagna, via mare e via terra, sono arrivati migranti dal Marocco, dall’Algeria, dalla Costa d’Avorio e dalla Guinea.

In Italia complessivamente nel 2017 sono state 130mila le richieste di asilo, con un lieve aumento rispetto all’anno precedente (+5,4%), e presentate soprattutto da nigeriani, bangladesi, pakistani, gambiani e ivoriani. Nell'anno sono state esaminate oltre 80mila domande, 10mila meno rispetto al 2016. Si conferma elevato il numero di migranti a cui non è stata riconosciuta alcuna forma di protezione: il 60% del totale, cioè 47.839 casi. E’ cresciuto il numero di coloro che hanno ottenuto lo status di rifugiato, che nel 2017 ha costituito l’8,5% degli esiti, contro il 5,5% dell’anno precedente.