news

26/06/2018 15.00 - Dibattito pubblico, il Dpcm arriva in Gazzetta

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.145 del 25 giugno il Dpcm 10 maggio 2018, n. 76, con il regolamento recante “modalità di svolgimento, tipologie e soglie dimensionali delle opere sottoposte a dibattito pubblico”.

Il decreto, in vigore dal 24 agosto, si applica tra le altre alle infrastrutture energetiche che comportano investimenti superiori ai 300 milioni di euro (al netto dell’Iva), alle linee elettriche aeree di tensione pari o superiore a 380 kV e con tracciato di lunghezza superiore a 40 km e agli impianti destinati a trattenere, regolare o accumulare le acque in modo durevole con altezza superiore a 30 metri o che determinano un volume di invaso superiore a 40 milioni di mc.

Non solo, perché in materia di acqua vanno sottoposte a dibattito pubblico anche le opere che prevedono il trasferimento della risorsa tra Regioni diverse con portata uguale o superiore a 4 mc/s, oltre alle piattaforme di lavaggio delle acque di zavorra delle navi con valore di investimento complessivo superiore a 150 mln €. Tra le opere indicate nel decreto anche gli interporti finalizzati al trasporto merci e in favore dell’intermodalità, comunque comprendenti uno scalo ferroviario, da oltre 300 mln € (al netto dell’Iva).

Il testo prevede che entro 15 giorni dalla sua entrata in vigore, con decreto del Mit, sia istituita presso lo stesso ministero la Commissione nazionale per il dibattito pubblico.

Il provvedimento è disponibile in allegato sul sito di QE.