News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
23/11/2021 00.00 - Quotidiano Energia
Contratto di sviluppo acqua, “Anbi partner convinto”

Il presidente dell’associazione dei consorzi sul progetto della ministra Carfagna
Il contratto istituzionale di sviluppo per il settore idrico annunciato dalla ministra per il Sud, Mara Carfagna a un evento della Coldiretti “vedrà nei consorzi di bonifica e irrigazione, rappresentati da Anbi, un partner convinto, con il bagaglio di progettualità ed esperienza operativa che quotidianamente mette al servizio del Paese”.

Il presidente dell’associazione dei consorzi, Francesco Vincenzi, ha accolto positivamente l’annuncio della rappresentante del Governo. “La condivisione delle scelte è la migliore garanzia per la crescita economica del Paese in una fase storica, determinante non solo per il futuro dell’Italia ma dell’intero Pianeta”, secondo Vincenzi. “Ringraziamo la ministra Carfagna per la sensibilità che sta dimostrando verso un tema fondamentale di sviluppo, quale la gestione delle risorse idriche”.

Inoltre, secondo il. d.g. Anbi, Massimo Gargano, “creare uno strumento di concretezza, in una cornice istituzionale di confronto fra tutti i soggetti interessati, è l’indispensabile via maestra per costruire le condizioni di accesso a risorse economiche complementari a quelle previste dal Pnrr e indispensabili per colmare il gap infrastrutturale, anche nel settore idrico, fra Sud e Nord. In questa cornice si colloca il ‘piano laghetti’ presentato con Coldiretti e Anbi. Una grande proposta di futuro in grado di dare acqua potabile, produrre energia, rendere un servizio ambientale e irriguo, prevedendo la realizzazione di 1.000 bacini entro il 2030 (6.000 aziendali e 4.000 consortili)”.