News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
17/01/2023 00.00 - Quotidiano Energia
Modifiche contratti, CdS accoglie anche sospensiva Dolomiti

Il Consiglio congela il provvedimento Antitrust in relazione ai contratti scaduti

Uniformandosi rispetto a quanto deciso nella causa intentata da Iren, il CdS ha accolto nei giorni scorsi l’istanza di sospensiva avanzata da Dolomiti Energia rispetto al provvedimento Antitrust in tema di modifiche unilaterali dei contratti.

Più in particolare, il Consiglio ha ribaltato la decisione del Tar congelando, limitatamente alle offerte scadute, il divieto imposto dall’Agcm di rivedere le condizioni economiche applicate ai clienti.

Già a seguito della prima ordinanza del CdS relativa a Iren il Garante aveva deciso di rivedere i provvedimenti adottati nei confronti di altri 7 operatori “assolvendo” A2A e Hera e limitando il divieto di modifica alle sole offerte “di contratti a tempo indeterminato prive di una chiara, effettiva e predeterminata o predeterminabile scadenza” per quanto riguarda Enel, Eni, Edison, Acea ed Engie.

Nel frattempo è anche intervenuta la norma del Milleproroghe che ha sancito l’inapplicabilità ai contratti in scadenza del blocco alle modifiche unilaterali introdotto dall’art. 3 del DL Aiuti bis.

L’udienza di merito per la causa di Dolomiti Energia (che vede l’intervento ad adiuvandum di Arte) è fissata al 22 febbraio, stessa data di tutti gli altri venditori.