News

ARCHIVIO NEWS

Torna all'elenco
18/01/2023 00.00 - Utilitalia
Flessibilità energetica: oggi il convegno di Utilitalia sul progetto “Romeflex”

Il pilota di Areti mira alla realizzazione di un mercato della flessibilità della rete elettrica sul territorio di Roma

Roma, 18 gennaio 2023
È stato presentato oggi nella sede di Utilitalia (la Federazione delle imprese idriche, ambientali ed energetiche) il progetto pilota “RomeFlex - Reshaping Operational MEthods to run grid FLEXibility” – sviluppato da Areti, la società di distribuzione del Gruppo Acea, per realizzare un mercato della flessibilità della rete elettrica sul territorio di Roma, come previsto dalla Delibera Arera 352/2021.  All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il Direttore della Divisione Energia di Arera Massimo Ricci, l’Amministratore Delegato di RSE Maurizio Delfanti, il Direttore Mercati del GME Stefano Alaimo, l’Amministratore Delegato di Areti Massimo Bonato e il Direttore Generale di Utilitalia Giordano Colarullo.
Tramite il progetto europeo Platone, Areti è già impegnata nello sviluppo di soluzioni per favorire la flessibilità della propria rete di distribuzione attraverso la sua digitalizzazione. A Roma, infatti, sono già in corso dei test in alcune aree della città e con RomeFlex il progetto si estende all’intera metropoli. La soluzione avanzata da RomeFlex permetterà ai clienti e ai produttori in media e bassa tensione di partecipare attivamente alla gestione della rete elettrica e di offrire servizi di flessibilità, contribuendo così a garantire l’equilibrio tra domanda e offerta di energia a beneficio del sistema. Il progetto permette di coinvolgere tutti i clienti che sono in grado di modulare i propri consumi/produzioni (Balancing Service Providers, BSP), dalle singole utenze da 3kW fino ai grandi impianti di generazione o di consumo, offrendo i propri servizi di flessibilità ad Areti, sia individualmente che in forma aggregata (anche, ad esempio, attraverso comunità energetiche).
Il progetto garantisce l’automazione di tutte le fasi di mercato. Grazie all’utilizzo della tecnologia Blockchain sarà assicurata la totale trasparenza e l’immediata certificazione di tutte le transazioni economiche e di rendicontazione tecnica dell’avvenuta fornitura del servizio. Il tutto si avvale della piattaforma di contrattazione messa a disposizione dal GME.  Il market design strutturato da RomeFlex garantisce la massima efficienza economica e operativa per il sistema elettrico ed è basato su criteri di trasparenza e concorrenzialità, a vantaggio di tutti gli utenti che decideranno di aderirvi.
Il progetto trova la condivisione di altri distributori nazionali di energia elettrica che potranno mutuarlo sulle rispettive reti nell’ottica di applicare, a tendere, il modello di mercato e le tecnologie sottese a tutto il territorio nazionale.