AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
23/06/2022 - ITALIA OGGI
Un tavolo per le criticità

Un tavolo a palazzo Chigi per monitorare le strozzature del Pnrr e risolvere in tempi rapidi le criticità anche ampliando il ricorso al silenzio assenso e ai poteri sostitutivi, già estesi per effetto del decreto legge semplificazioni del 2021. Lo hanno annunciato il sottosegretario alla presidenza del consiglio Roberto Garofoli e il ministro della funzione pubblica, Renato Brunetta nel corso dell' evento "Missione Italia 2022" dedicato al Pnrr. Garofoli ha invitato gli enti locali, "al centro della trasformazione del Paese", a segnalare tempestivamente nelle prossime settimane le criticità incontrate nell' attuazione dei progetti. "I tempi sono sfidanti", ha detto, "e per questo sarà necessario il confronto con gli enti sulle modalità per affrontare le difficoltà". A cominciare dall' adeguamento dei prezzi su cui i sindaci hanno incassato le rassicurazioni del ministro dell' economia Daniele Franco che ha annunciato di aver già appositamente stanziato 7 miliardi per scongiurare il rischio che i rincari nelle materie prime possano rallentare la realizzazione delle opere del Pnrr.Garofoli ha poi auspicato che i controlli sui progetti non siano eccessivamente burocratizzati, ma vadano vissuti "con spirito collaborativo". L' obiettivo è evitare sì il rischio di infiltrazioni mafiose, ma senza eccessivi appesantimenti. "Il tema della legalità è questione di fondamentale importanza", ha proseguito. "Il numero delle interdittive antimafia in crescita esponenziale e degli scioglimenti inducono a tenere alta la guardia". Brunetta ha invece rivendicato il lavoro svolto in questi mesi da palazzo Vidoni per accrescere la capacità amministrativa e progettuale degli enti locali e ridurre la burocrazia. In un vademecum di 18 punti, il ministro ha riassunto tutti gli interventi voluti dal ministero della p.a.. Dai rinnovi contrattuali (firmato il Ccnl per le funzioni centrali e chiuso l' accordo per il contratto della sanità, "il prossimo rinnovo", ha annunciato il ministro, "riguarderà il personale degli enti locali") allo sblocco dei concorsi, dalle procedure straordinarie di reclutamento alla realizzazione del portale InP.a., dalla task force di 1.000 esperti per la gestione delle procedure complesse all' aumento delle indennità dei sindaci, dagli accordi con le università per la formazione dei dipendenti pubblici al Piao, dall' anagrafe unica all' ampliamento delle capacità assunzionali di comuni, province e città metropolitane fino all' ultima novità, ossia l' avvio del portale "Capacity Italy" (promosso da palazzo Chigi, Mef, Funzione pubblica, Affari regionali e realizzato grazie alla partnership tecnica di Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia e Medio Credito Centrale) che ospita Faq, linee guida e modulistica, e permette di attivare assistenza personalizzata e interventi sul campo. Francesco Cerisano.

FRANCESCO CERISANO