AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
21/01/2022 - CORRIERE DI ROMAGNA (ED. RAVENNA-IMOLA)
Cefla costruirà un impianto alimentato a gas naturale per il gruppo lombardo A2A

Nuova sfida per la cooperativa Cefla, che costruirà un nuovo impianto a gas metano da 110 megawatt, funzionante con motori a combustione interna alimentati a gas naturale, per la società multiutility A2A, da installare nella centrale termoelettrica di Cassano d' Adda, in provincia di Milano, e che diventerà operativo il prossimo anno. Una volta completato, sarà uno dei più importanti impianti di "riserva di potenza" del Paese. «Cefla si occuperà dello sviluppo completo "chiavi in mano" dell' ingegneria del progetto, della costruzione, dell' installazione e del successivo collaudo del nuovo impianto - spiega Massimo Pinoli, direttore commerciale Energy international di Cefla engineering-. Si tratta quindi di un contratto in cui Cefla ha un ruolo di primo piano e che conferma le capacità progettuali e realizzative della nostra società nel settore energia. Capacità riconosciute dal mercato e che ci hanno consentito di essere scelti da uno dei committenti più qualificati in Italia come A2A, e di questo siamo molto orgogliosi». «L' acquisizione di questo nuovo impianto (inpartnership con Wärtsilä, con cui Cefla ha costituito un consorzio di imprese, nda, ndr) è motivo di grande orgoglio ed una spinta per continuare a far sempre meglio e sviluppare importanti novità - commenta Milani, managing director della business unit Engineering di Cefla -. Una su tutte, proseguire ad investire sul settore energetico, un settore nel quale le nostre competenze si sono notevolmente consolidate in questi anni, con proposte sempre più specializzate nella progettazione e realizzazione di centrali elettriche di cogenerazione, centrali a biomassa e servizi di ingegneria impiantistica nel settore energy».