AREA COMUNICAZIONE

Rassegna stampa

in collaborazione con P. Review

Consulta la rassegna
21/01/2022 - MESSAGGERO VENETO
Intesa Comune-Ase sull' energia Tavagnacco avrà un nuovo asilo

Una partnership pubblico-privata unica a livello nazionale è quella presentata ieri nella sala del consiglio comunale a Feletto e che vede protagonisti Comune e Ase (AcegasApsAmga Servizi Energetici).Il primo affiderà la gestione del calore degli edifici di sua proprietà per i prossimi 16 anni, la seconda realizzerà ex novo una scuola dell' infanzia a Tavagnacco. L' accordo è stato ufficializzato dal presidente di Ase, Casimiro Fornasiero, dal sindaco Moreno Lirutti e dall' assessore Paolo Morandini: e prevede la riqualificazione di 38 edifici pubblici, compresi municipio e auditorium, oltre alla demolizione e alla ricostruzione della nuova scuola. Una struttura che sarà di categoria nZEB, ovvero a emissioni quasi zero, con un risparmio energetico del 75% rispetto a un edificio tradizionale.L' opera avrà un costo di 1,7 milioni di euro, con il Comune che pagherà a Ase, per la gestione del ciclo del caldo e del freddo, 300 mila euro l' anno per i prossimi 16 anni. Oltre alla costruzione della scuola, è prevista anche l' istallazione di impianti di telegestione su due edifici comunali che oggi ne sono sprovvisti, per consentire il controllo della temperatura, la sua regolazione e l' ottimizzazione degli orari di funzionamento, non disperdendo energia inutilmente e migliorando le prestazioni dell' impianto.Il parternariato tra Comune e Ase, in sostanza, rappresenta un concreto contributo al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità fissati dall' Onu per il 2030.«Abbiamo trovato ampia collaborazione da parte del Comune, che ringraziamo - dice Fornasiero -. Siamo orgogliosi di questo accordo che porterà benefici concreti al territorio». Soddisfatto anche Lirutti: «Arriviamo alla fine di un percorso durato 2 anni che ci porterà a compiere un passo in avanti importante nell' efficientamento energetico».L' assessore Morandini, ringraziando il predecessore Paolo Abramo per aver avuto l' idea, la collega di giunta Giovanna Mauro e l' area tecnica per il supporto, rileva: «La nuova scuola, che contiamo di ultimare entro il 2023, ospiterà tre sezioni con 60 alunni. Della manutenzione, ordinaria e straordinaria, si occuperà Ase. E non è cosa da poco». --A.C.

A.C.